Paintball: una gara all'ultimo colpo di colore

Vicino ad Assisi, a Santa Maria degli Angeli, è possibile trascorrere una giornata ricca di adrenalina, sfidandosi a colpi di vernice colorata e facendo del gioco di squadra e della precisione le vere armi vincenti.

Il Paintball, nato nel 1976 da un’idea di Hayes Noel, Bob Gurnsey e Charles Gaines, è uno sport il cui scopo è quello di eliminare gli avversari colpendoli con palline di gelatina riempite con vernice colorata. Quando la capsula raggiunge l’obiettivo, si rompe al contatto con la tuta dell’avversario, rilasciando il proprio contenuto colorato. Il giocatore contrassegnato da un “paintball” è momentaneamente eliminato e per rientrare ha bisogno di attendere il tempo prestabilito o la partita successiva.

Armati di marcatori ad aria compressa, i partecipanti si sfidano in competizioni che non prevedono regole specifiche, potendo liberamente scegliere obiettivi, tecniche e strategie.

La struttura di gioco di Santa Maria degli Angeli si trova all’interno del centro sportivo 3T sport Village di Assisi, dov’è allestito il campo da Paintball.

  • paintball3s

Si tratta di un gioco che non richiede particolari abilità, adatto sia a chi vuole semplicemente passare una giornata in compagnia all’insegna del divertimento, sia a chi desidera invece conoscerne meglio le regole e farne un’attività sportiva vera e propria.

Per informazioni visita il sito di Paintball Umbria.

Alcune indicazioni pratiche

È consigliabile indossare una felpa a maniche lunghe, una bandana o una cuffia di lana per non sporcarsi i capelli, pantaloni resistenti e scarpe da ginnastica.
Inoltre, è necessario portarsi un cambio.